Editoriale di Giovanni Zecchi: Dobbiamo crederci perché noi siamo l’Inter

Siamo tornati. L’Inter è tornata. 10 anni dopo dall’ultima volta, la squadra nerazzurra si giocherà una finale europea. Sembra un sogno, ma è tutto vero.

Gli invidiosi definiranno l’Europa league una “coppetta”. Gli scettici sottolineeranno la scarsa competività del torneo. A noi non ci interessa, l’unica cosa che sappiamo è che in finale ci siamo noi. La squadra vicecampione d’Italia. La miglior difesa del torneo. Con una coppia d’attacco da 54 gol. Insomma in finale c’è l’Inter.

La cosa però che fa più riflettere è che in Europa, il calcio italiano, passa sempre dall’Inter. Oltre non c’è nulla. L’ultimo trofeo europeo è stato vinto dall’inter e qual’è la prima squadra italiana ad andare in finale di Europa League dopo 21 anni? L’Inter. Quindi i fatti parlano chiaro, in Europa c’è sempre e solo l’Inter.

Adesso, popolo interista, crediamoci tutti insieme e incoroniamo questo sogno. Perché c’è lo meritiamo. Per tutto quello che abbiamo subito, per come ci hanno trattati in questi lunghi e difficili 10 anni. Dobbiamo crederci. Perché noi siamo il mondo, noi siamo l’Italia.

NOI SIAMO L’INTER.

AMALA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *