Inter, il paradosso Eriksen continua

Può un giocatore passare da una finale di Champions a una serie di panchine consecutive e prestazioni sgradevoli? No direte voi, sembra appunto un paradosso. Invece questa è proprio la storia di Eriksen nell’Inter.

Arrivato a gennaio dello scorso anno, il centrocampista danese si porta dietro grandissime aspettavive essendo uno dei cebtricampisti più forti d’Europa. I primi 6 mesi non vanno come sperato, solo qualche assist e 4 gol.

Nonostante l’inizio deludente, giustificato con il periodo di ambientazione, anche in Europa League fa fatica ad trovare spazio dal 1 minuto. Tanto che in estate, molte voci parlano di una sua possibile cessione che alla fine non arriva.

Nonostante ciò, Eriksen inizia la nuova stagione con solo una gara da titolare in 4 match, che si concludono la pessima prestazione del derby di sabato. Nel mezzo dichiarazioni scomode dal ritiro della nazionale danese come “Mi aspettavo di trovare più spazio, almeno qui mi fanno giocare“.

Ormai il rapporto con Conte sembra in caduta libera e difficilmente si ricucirà. Sarà lui il primo ad essere ceduto nella prossima finestra di mercato o riuscirà a dimostrare il suo talento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *