Radja Nainggolan e l’Inter: i motivi della sua permanenza

Radja Nainggolan, almeno fino a gennaio, sarà un giocatore dell’Inter. Nonostante i numerosi giorni di trattativa il Cagliari non è riuscito a riportarlo in Sardegna. Ecco i principali motivi.

L’Inter segue una politica molto semplice: accontentare i giocatori scontenti. Questa è la linea che Marotta ha sempre seguito. Così stava facendo con Nainggolan, il quale aveva già trovato un accordo sul contratto che l’avrebbe legato al Cagliari. Il problema è nato quando Giulini, presidente della squadra sarda, si rifiutò di pagare i 12 milioni richiesti dai nerazzurri soffermandosi sul prestito. Richiesta subito rifiutata.

Un’altro motivo che ha portato Nainggolan a rimanere è stato Conte. L’allenatore non lo considera un esubero anzi, è pronto a valorizzarlo al meglio. Così la società non ha voluto disfarsene, se non alla cifra adeguata, che non è mai arrivata.

Un aspetto fondamentale è stato, infine, la volontà di evitare un’altra operazione alla Godin. Infatti l’Inter, per sfoltire la rosa, ha regalato il centrale uruguaiano al Cagliari. La società nerazzurra on si poteva permettere un’altra operazione del genere con Nainggolan, che quindi è rimasto a Milano.

Sicuramente sarà un’arma in più, sperando che accetti il prima possibile la situazione e trovi la voglia di lottare con noi per questo sogno. Noi crediamo in te “Ninja”, non ci deludere.

AMALA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *